Las Palmas de Gran Canaria

Una grande città dove, oltre alla spiaggia, troverete interessanti proposte culturali, ampie zone di passeggio e un’importante offerta di svago per trascorrere l’intera giornata.

Dove si trova

Come arrivare

Da Dunas Apartment in macchina a circa mezz'ora lungo la GC-1
Con Global Bus servizio bus Linea 66
Da altre location con servizio Taxi Maspalomas

Invia al navigatore

La Spiaggia di Las Canteras

La spiaggia di Las Canteras si trova nel nord-est dell’isola di Gran Canaria, all’interno della città di Las Palmas de Gran Canaria.

È una delle spiagge urbane più famose d’Europa, ciò si deve, non solo alle sue meraviglie naturali, ma anche alla qualità dei suoi servizi e al suo viale pieno di vita nel cuore della città.

A Las Canteras si può godere di clima e acque tranquille per tutto l’anno e grazie alla sua caratteristica barriera che svolge il ruolo di frangiflutti naturale.

La spiaggia offre diverse zone piene di vita marina, ideali per praticare lo snorkeling.

Bel tempo quasi tutto l'anno, nella capitale dove fuggire e fermare il tempo, una Central Park, in cui è possibile praticare sport in qualsiasi giorno della settimana, indossando solo un costume da bagno o un bikini o muniti di una tavola da surf.

Las Canteras è la spiaggia ideale per concedersi lunghe passeggiate, i suoi oltre due chilometri di sabbia dorata dove si può approfittare del sole accanto alle sculture di sabbia, dopo aver affittato sdraio e ombrellone, o praticare il surf nell’estremo sud.

I bambini possono giocare su una riva poco battuta dalle onde, nei parchi infantili o nelle zone sportive, dotata di accessi per persone con mobilità ridotta, parcheggio, docce e spogliatoi.

il calar del sole ci regala un vero piacere vedere la vita notturna con il viale che si illumina e la vita notturna che avanza dalle sue terrazze con bar e i ristoranti affollati di spensieratezza!

Le origini di Las Canteras

Questo importante passeggiata sulla spiaggia impareggiabile di Las Canteras, ha cominciato a stabilirsi per la gioia dei cittadini nei primi anni Trenta del XX secolo

A partire dagli anni del 1936 e il 1937 fu promossa dal consiglio comunale gia completamente urbanizzato secondo il progetto dell'architetto grancanario Miguel Martin Fernandez de la Torre.

La sua storia inizia un centinaio di anni prima, anche se una forma o nell'altra è stato teatro di conquista da parte delle truppe spagnole comandate da Juan Rejon, che, secondo alcuni storici, suggeriscono che sia atterrato proprio dove lui dice, El Arrecife, di fronte a Confital.

Nel 1840, l'istmo di Las Isletas appariva come "de Guanarteme"o Guanartome, malamente trascritto, in una mappa del 1874 situata più o meno dove oggi si trova la strada di Tenerife.

Riudavets nel 1879, attribuí il nome di "cave gialle", citata per la prima volta riferendosi alla sua spiaggia.

In un corrispondente a "Puerto de La Luz", l'architetto Fernando Navarro creò la mappa topografica nel 1911, quando era inarrestabile il processo di espansione della città fino ad allora laicamente vincolata tra le mura decrepite di difesa con le valli e le montagne e il mare.

La "spiaggia di Las Canteras" era già citata in forma di testo, dopo la conquista dell'isola e della sua colonizzazione con molti nuovi insediamenti umani, ha cominciato a estrarre grandi quantità di pietra arenaria nella zona costiera a sud ovest di Las Isletas, per la costruzione di alcuni degli edifici più imponenti che sono state eretti sulle rive del burrone e del torrente Guiniguada.

I blocchi estratti furono utilizzati anche come basi nelle fondamenta, pilastri e colonnati già secoli prima con la cattedrale, nonché per muri, porte, architravi, ecc, dei palazzi più nobili e antichi di Vegueta, la Vegueta de Hernán de Porras.

Quei pezzi unici di roccia di composizione sedimentaria biancastra e dal facile styling per merito della sua struttura arenaria speciale, che poi indurisce una volta asciutto, erano facili da intagliare da abili scalpellini.


© 2020 Canaria Life Group